PRESENTAZIONE
 
 
MASSIMO BARRERA

Si é diplomato in violoncello al Conservatorio di Torino con Sergio Patria e alla Hochschule für Musik und Darstellende Kunst di Mannheim con Michael Flaksman, ottenendo in entrambe le istituzioni la più alta votazione finale. In seguito ha frequentato, all'Accademia Ducale di Genova, per tre anni, la classe di musica da camera di Dario De Rosa; la De Sono Associazione per la Musica di Torino gli ha conferito una borsa di studio, che gli ha permesso di diplomarsi al Conservatorio di Vienna, col massimo dei voti, in musica da camera sotto la guida del Trio Altenberg.
Ha seguito inoltre seminari d'interpretazione con Julius Berger, Mario Brunello, Antonio Meneses, Alain Meunier, Vladimir Tonkha, Pier Narciso Masi. Nel 2001 è stato invitato, con una borsa di studio, ai corsi di musica da camera di György Kurtág.
In duo con pianoforte, insieme al pianista Amos Corbini, ha tenuto recital a Portogruaro per il Festival estivo e la Stagione concertistica, a Genova per i Concerti a Palazzo Reale, e a Bergamo, oltre che per la Camerata Casella, il festival Antidogma, Piemonte in Musica, la stagione di musica classica del Teatro Alfieri, le Proposte d'Ascolto di San Filippo, l'ASS.AM.CO. e altre organizzazioni torinesi. In altre formazioni cameristiche ha suonato per le Musiques d’automne en Chinonais (Francia), i Concerti del Mercoledì dell’Università Cattolica di Roma, i Concerti della Società Umanitaria di Milano, Verbania Musica, Traiettorie Sonore (Como). Si è esibito in formazioni da camera insieme ad Annamaria Cigoli, Massimo Marin, Ciro Scarponi, il Quartetto Voces.
Dal 1997 collabora con l'Ensemble Europeo Antidogma Musica, attivo nella diffusione della musica contemporanea, col quale ha effettuato concerti in Germania, Francia, Spagna, Uzbekistan e Messico. Fa inoltre parte dell’Ensemble Fiarì, attivo con una propria stagione di nuova musica a Torino. Recentemente ha collaborato con il Divertimento Ensemble di Milano.
Ha suonato nella Gustav Mahler Jugendorchester per i Festspiele di Salisburgo; é stato invitato a fare parte dell'organico dell'Orchestra Giovanile Italiana. Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con l'Orchestra Filarmonica di Torino, l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano e il Teatro Carlo Felice di Genova. È stato invitato in più occasioni a collaborare con l’Orchestra Sinfonica dell’Emilia-Romagna “Arturo Toscanini”.
Si è interessato alla prassi d'esecuzione della musica antica, studiando il repertorio del Sei-Settecento con Roberto Gini e realizzando alcuni concerti con strumenti originali.
Ha svolto attività didattiche con il Conservatorio di Torino e la Jugendmusikschule di Worms. Insegna presso l'Istituto Musicale Città di Rivoli e, a Torino, per Intenzioni Sonore Scuola di Musica. E' docente di violoncello presso l'Istituto "G. Verdi" di Asti.
Suona un violoncello di Franco Simeoni, costruito nel 2003